Autun, l’inconfondibile navata romana

E’ messo in ombra, non poco, dalla sfolgorante bellezza del portale d’ingresso; ma anche l’interno della chiesa di Saint-Lazare, ad Autun, ha la forza propria delle opere indimenticabili. Pur nella penombra, brillano le linee di questa grande navata, che è insieme classica e originale. E se la grande lunetta del Giudizio universale, sopra le porte di accesso alla basilica, colpisce l’immaginario di tutti i visitatori della chiesa, nessuno escluso, all’interno invece Saint-Lazare fa la selezione: c’è chi la percorre ansioso in cerca dei capitelli scolpiti, per emozionarsi di nuovo davanti all’opera dello scalpello di Gislebertus, e c’è invece chi si ferma al centro della navata. E osserva l'”aula” che lo ha accolto, ascoltandone il respiro.

autuninterno1

La navata centrale della chiesa di Saint-Lazare

L’interno della chiesa di Autun – ben se ne accorge chi si sforza di “imparare” e di “riconoscere” – è di quelli che non si possono confondere. Tra le mille chiese romaniche, solo ad Autun la navata intera è segnata, nella sua struttura, da inconfondibili pilastri piani; così che spigoli ripetuti, e linee rette, in Saint-Lazare stanno al posto delle tonde curve tipiche dei pilastri romanici; e le “paraste” – questi elementi portanti di derivazione classica – si sostituiscono alle colonne o ai fasci di semicolonne che sono normalmente diffuse nelle chiese medievali. Dominano quindi in tutta la parete, e in tutta la chiesa, le piane superfici delle “paraste”; e solo all’ultimo livello, su tra le finestre alte, le “paraste” permettono a minuscole colonne di affiancarsi, come ancelle. L’insieme è strepitosamente originale, e strepitosamente coerente; al punto che forse è proprio questa predominanza delle linee rette e degli spigoli, nel vasto interno di Autun, a rendere accettabili gli archi acuti, altrettanto diffusamente utilizzati: sia nella navata e che nella volta l’arco spezzato, che in altre chiese romaniche infastidisce come una stranezza inattesa, a Saint-Lazare sembra invece in dialogo coerente, appunto, con sostegni che, allo stesso modo, abbandonano le curve e il pieno centro proprio in virtù dell’adozione della “parasta”.

Grigio e slanciato come quello di certe chiese gotiche, l’interno della chiesa di Saint-Lazare, ideato ancor prima della metà del XII secolo, resta, pur nella sua originalissima tessitura, fortissimamente romanico. E insieme resta fortissimamente “romano”, perché “romana”, fortissimamente “romana”, è quella “parasta” che lo contraddistingue in modo così evidente, e che nessun visitatore attento di Saint-Lazare dimentica: basta uscire dalla chiesa, infatti, per sentire in tutta l’antica e nobile Autun – “Augustodonum” – il profumo diffuso della civiltà di Roma. E basta uno sguardo alle antiche porte della città – le possenti Porte d’Arroux e Porte Saint-Andre – per comprendere da dove arrivano le “paraste” di Saint-Lazare, e per capire chi, con un sussurro secolare, ha suggerito agli architetti di Autun di sostituirle alle forme tonde delle colonne medievali.

autunporta1

Autun, Porte Saint-Andre

 

Su Autun leggi anche:

AUTUN, GLI SPLENDIDI BEATI DEL TIMPANO

UN GENIO ROMANICO DALL’EGO SMISURATO

LA DOMANDA DECISIVA AI MAGI DI AUTUN

3 pensieri su “Autun, l’inconfondibile navata romana

  1. Giulio Giuliani ha detto:

    Jean-Michel Drugeon (da Fb):
    Cette photo doit dater de plus de 10 ans. Depuis de nombreuses années, des filets étaient tendus sous les voûtes de la nef afin d’éviter les chutes de pierre. Aujourd’hui, on ne peut pas pénétrer dans la nef, elle est en pleins travaux. Rendez-vous en 2020.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.