Entrare a Liget, privilegio per pochi

Le località in cui si trovano gli affreschi più belli della douce France disegnano un pentagono; e al centro di questo pentagono, persa tra le terre coltivate, sta, tonda come una perla, una sesta irraggiungibile meta: Saint-Jean du Liget, cappellina dolcissimamente affrescata. Ai vertici del pentagono stanno cinque luoghi che gli appassionati del romanico conoscono … Leggi tutto Entrare a Liget, privilegio per pochi

Oberzell: dialogano affreschi e paure

Bisognerebbe andare ad Oberzell nel più nebbioso degli autunni, per comprendere davvero il senso dei suoi potentissimi affreschi. Bisognerebbe arrivarci a piedi, al buio, camminando tra gli acquitrini pieni di vipere, che erano le vere padrone dell'isola quando, nell'alto medioevo, vi giunsero i monaci. La grande lezione di teologia che le otto scene affrescate impartiscono … Leggi tutto Oberzell: dialogano affreschi e paure

Biduino: il medioevo dentro una foglia

Per due motivi trovo bellissimo questo architrave a San Casciano "di Cascina": per il suo spensierato equilibrio complessivo, ma soprattutto per una foglia incantata: una, preziosa, inattesa, indimenticabile. Badate bene: non sono un ammiratore entusiasta dei tanti architravi - tra cui questo - scolpiti da Biduino. Ammetto la sua mano felice di scultore attento alla … Leggi tutto Biduino: il medioevo dentro una foglia

West-werk: il regio palazzo in facciata

Ciò che più impressiona, visitando le grandi chiese della Germania romanica, sono le facciate trasformate in palazzi alti e possenti: gli storici dell'arte parlano di west-werk, e catalogano con questo nome - "corpo occidentale" - la magnifica speculazione edilizia con cui gli architetti del nord stravolsero le loro chiese, rendendole inconfondibili. In principio era un … Leggi tutto West-werk: il regio palazzo in facciata