Porclaneta, dove scolpirono i novizi

Porclaneta

L’interno di Santa Maria in Val Porclaneta (foto da www.iloveabruzzo.net)

Un gioiello grezzo, perso da una mano stanca insieme a molte altre perle romaniche, e lasciato cadere dove capitò, su una balza: è la chiesa di Santa Maria in Val Porclaneta, forse la più conturbante e suggestiva tra le belle chiese romaniche d’Abruzzo.

Poco più che una struttura agreste, a vederla sul fronte; e solo esili colonnine a nobilitare un’abside che altrimenti non si noterebbe; poco più che un’aia il sagrato, da cui si accede. Poi però, all’interno, la magia è intensa; pietra e stucco bianco, tre brevi navate incerte, e un’aula che si apre in più sulla destra. Ma davanti al presbiterio l’iconostasi, tutta un volo d’ali, e l’ambone bianco, opera del pieno XII secolo, sono un gioco ulteriore di gradini e sculture, arcaiche rispetto ad altre, simili, nella stessa zona geografica, e per anche per questo molto, molto vere.

PorclanetaCapitello

Porclaneta, un capitello stupefacente

Meraviglia soprattutto il dialogo tra l’ambone di orgogliosa ricchezza e certi capitelli sconcertanti, tanto primitivi da sembrare scolpiti nella preistoria, o affidati dagli scalpellini ai ragazzi del luogo, per una prima prova di scultura, o forse ancora ai novizi del monastero in cui sorgeva la chiesa. Quasi un gioco, quasi un atelier.

L’insieme certamente affascina. L’Abruzzo dei poveri poco ha da invidiare alle più nobili regioni vicine, quanto a testimonianze medievali. E le rustiche bellezze di questa chiesa poco, fuori Rosciolo, bastano a ricordarlo.

Porclaneta1

16 pensieri su “Porclaneta, dove scolpirono i novizi

  1. Giulio Giuliani ha detto:

    Marco Squarcini (da Fb):
    Grazie Giulio! Lo terrò da parte per quando potrò riaffacciarmi alla Valle Porclaneta. La volta scorsa risale a sette o otto anni fa, direi 😦 Davvero, ho voglia di tornarci. Tutta la valle era incantevole.

    Mi piace

  2. maria laura ha detto:

    La chiesa è meravigliosa; si dice che il capitello scolpito sia la prima rappresentazione del presepio, antecedente a quello di S. Francesco.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...